è principalmente la scarsa capacità di interazione con gli elementi di gioco all’interno degli scenari a tarpare le ali della nostra furtiva spia: oltre all’apertura di armadietti e alla raccolta di dati tramite computer (azioni entrambe effettuabili tramite la semplice pressione di un tasto)

l’unica altra attività che permetterà di interfacciarsi con gli scenari sarà infatti quella di nascondersi dietro a specifici ripari