Wrestlemania 30 Hulk Hogan Stone Cold V The Rock

James hogan Negli anni precedenti Roberto Colaninno riuniva il cda sul progetto di bilancio tra la fine di febbraio e la fine di marzo. Trapela che il cda Alitalia ha deciso di ricorrere alla facoltà di rimandare l’approvazione del bilancio ai 180 giorni dalla fine dell’esercizio, vale a dire entro il 30 giugno. Una clausola che si invoca quando ci sono situazioni complicate o di emergenza.

E lo fa così bene da conferirgli un altro David come miglior regista, accompagnato da un altro David per la sceneggiatura (scritta con Tonino Guerra) e da un Nastro d’Argento per la regia. Arriva un altro oggetto inaspettato nel suo cinema: l’adattamento cinematografico della Carmen (1984) di Georges Bizet con Plcido Domingo. Qui, il melodramma si fa vitale e sanguinoso, tanto da essere nominato dai BAFTA come miglior film straniero (al suo posto vincerà Il Colonnello Redl), ma anche ai César (per regia e film) e otterrà l’Alitalia Award e numerosi David di Donatello (ancora una volta per regia e film).

Forti dei loro vent’anni, due studenti di arte, Christopher e Michal, sperimentano un’estate di eccessi, alla continua ricerca di se stessi e di un loro posto nel mondo, passando per esperienze al limite. La rottura di Christopher con la fidanzata è come se sancisse un’epoca in cui tutto è possibile per i ragazzi, che vagano per le vie buie di Varsavia passando da una festa all’altra, in una danza scatenata senza tempo, lontana dalle responsabilità che caratterizzano l’età adulta. Michal Marczak presenta un documentario che racconta, attraverso lo sguardo dei giovani, una città che ha voglia di lasciarsi i traumi del passato alle spalle per proiettarsi con energia nel futuro delle nuove generazioni.

Parliamo di terremoto. Lo facciamo oggi, a poco meno di due mesi da una ricorrenza importante: il centenario del terribile, devastante terremoto di Messina del 28 dicembre 1908. L’occasione ce la fornisce questo bel libro di Carola Susani: “L’infanzia è un terremoto” (Laterza, 2008, euro 9, pagg.

For years, Greenpeace has campaigned to protect the Great Northern Forest the green halo around our globe from unsustainable logging. Major companies, like Kleenex maker Kimberly Clark, have worked with us to change their ways and today require that their paper sources act responsibly. But Resolute has refused to work on real solutions..

Nel frattempo l’azienda di Bezos(che tra l’altro è co fondatore di Amazon) sta già pensando al razzo di prossima generazione per portare finalmente i satelliti commerciali e i turisti spaziali in orbita, il New Glenn. Il nome è ispirato a John Glenn, il primo astronauta americano ad andare in orbita nello spazio. Blue Origin progetta di realizzare un paio di modelli, quello a 2 stadi e quello a 3 stadi.

Lascia un commento