Wwf Hulk Hogan Era

È in corso una discussione un pò musicale un pò esistenziale. Ve la riporto fin qui:IO: Io con il rock autodistruttivo ho un rapporto molto difficile (riesco ad amare senza riserve solo Janis Joplin e Kurt Cobain). Complessivamente lo considero un modello pessimo (o quantomeno pericoloso), insomma preferisco il rock vitale, quello che pulsa positivo.

Si può dire che l’impresa sia andata a buon fine anche se, come accade spesso nel passaggio dalla pagina allo schermo, i lettori troveranno numerosi e, almeno in un caso, sostanziali mutamenti. Questa volta però ci verranno risparmiati anatemi e vade retro considerato che il tema non è più il rapporto con la fede cattolica e con coloro che la professano e diffondono ma si apre a prospettive di indubbia e pregnante attualità. Perché lo scienziato Bertrand Zobrist innesca il suo percorso distruttivo a partire da un dato reale: la crescita esponenziale della popolazione mondiale con i conseguenti e devastanti riflessi sul futuro della vita sul nostro pianeta.

Non sfida mai l’avversario, si accontenta. Gli dicono di giocare semplice ma esagera. Una volta gli ho scritto: ‘Mi corri in verticale con la palla e mi dribbli un uomo una volta ogni tanto?’. Venerdì 13 maggio, Rcs Mediagroup ha chiuso la seduta a quota 0,6 euro, un prezzo già leggermente superiore a quello proposto da Cairo (0,527 euro) l’8 aprile scorso, al momento dell’annuncio dell’operazione con la quale Cairo Communication punta a raggiungere il controllo (50% più una delle azioni, con una soglia minima al 35%). Il consiglio di Rcs ha definito l’offerta di scambio di titoli a sconto Urbano Cairo ha fin qui sempre replicato di ritenere congruo il prezzo che attribuisce a Rcs un valore superiore al primo competitor (L’Espresso). Bisognerà vedere ora se il patron de La7 prenderà in esame un rilancio.

Milano guarderà invece al quadrante orientale con un collegamento giornaliero per Abu Dhabi, quattro voli alla settimana per Shanghai e nuovi voli su Tokyo. Da rivedere nei prossimi mesi le partnership con Air France/KLM e Delta. Previsti anche un nuovo marchio e nuove livree per avvicinare Alitalia ala casa madre.

4.2 L’Utente che abbia attivato un servizio a pagamento avrà diritto di recedere, senza alcuna penalità e senza specificarne il motivo, dal contratto entro il termine di quattordici giorni lavorativi, ai sensi dell’art. 52 del Codice del Consumo, decorrenti dalla data di attivazione del servizio. Resta inteso che il diritto di recesso non potrà essere esercitato nel caso in cui l’Utente, prima della scadenza dei quattordici giorni abbia, anche solo in parte, utilizzato il servizio a pagamento..

Lascia un commento